Abbuffate di Natale: 9 trucchetti per assimilare meno i pasti

Data

Giovedì 18 Dicembre

Categoria

Consigli

Abbuffate di Natale: 9 trucchetti per assimilare meno i pasti

Dal cronometrare il pranzo all’utilizzo di bicchieri più alti,  alcuni segreti che ti faranno assimilare di meno ma senza fartelo pesare.  

 

1. Non finire la tua prima portata prima di 20 minuti 

I pasti lenti aiutano a dimagrire perché danno al cervello il tempo di percepire la sensazione di sazietà generata dagli ormoni prodotti dall’ingestione del cibo. Quindi, chihacchiera, mastica lentamente e fai tutto quello che puoi per rallentare l’ingerimento del pasto. Oltre a migliorare la tua socialità, mangerai più lentamente e assimilerai un numero inferiore di calorie.  Un aiutino? Fai attenzione e dopo un paio di bocconi o anche tre, poggia la forchetta sulla tavola e sposta la tua attenzione su chi hai di fronte.

 

2. Dormi abbastanza e stressati poco.

Il giorno della grande abbuffata, cerca di rilassarti, prenderti del tempo per te o almeno non stressarti troppo. Cerca di dormire abbastanza la notte precedente.  Quando si dorme poco o si ci stressa molto, infatti, l’organismo produce una maggiore quantità di cortisolo, l’ormone dello stress, notoriamente associato ad una maggiore sensazione di appetito. Addirittura, secondo ricerche a riguardo, il passare dal dormire poche ore a dormirne il giuto, vale a dire circa 7, può portare a perdere fino 6 chili in un anno.

 

3. Inizia il tuo pasto con un brodo

Se hai la possibilità di farlo, inizia il tuo pasto con una minestra, un brodo o una zuppa di verdure. Il calore e l’alta quantità di acqua contenuta ti daranno una sensazione di sazietà ma con poche calorie. 

 

4. Preferisci le pietanze integrali 

Se sulla tavola c’è la possibilità di scegliere tra riso integrale e bianco, tra pane integrale o bianco, opta per quelli integrali. Non solo sono meno raffinati e quindi più sani, ma sostando di  più nell’intestino, favorendo il senso di sazietà. Inoltre, aiutano la regolarità  del tuo intestino e ti faranno anche bene se soffri di patologie cardiovascolari. 

 

5. Usa un bicchiere alto e stretto 

Quando non bevi acqua, usa un bicchiere alto e sottile invece di uno basso e largo. In questo modo ingannerai con la vista il tuo cervello e berrai circa il 25-30% in meno delle bevande alcoliche e non alcoliche con alto contenuto calorico. 

 

6. Alterna l’alcol con l’acqua 

Non bere un bicchiere di vino dietro l’altro, ma intervallali con un bel bicchiere d’acqua. L’alcol, lo saprai già bene, contiene molte calorie e ti spinge a ingorgitare patatine e snack super calorici. L’escamotage dell’acqua ti farà bere meno alcol senza fartelo assolutamente pesare. 

 

7. Bevi del Tè verde

Ormai è certo: bere 2/3 tazze di tè verde al giorno accelera il metabolismo. Merito di una sostanza fitochimicha chiamata catechina.

Inoltre il tè verde ha un provato effetto diuretico, di soppressore dell'appetito, antiossidante, combatte il colesterolo e previene alcune forme di tumore.

 

8. Usa Piatti più piccoli

Scegli un piatto inferiore di 5 cm di diametro. Le persone mangiano di più se usano piatti più grandi.

Hai fatto caso che quando fai un aperitivo sei portato a mangiare di più? Perché l'abbondanza e la varietà di cibo ci portano automaticamente a pensare già al pasto successivo e quindi a mangiare di più. Rimpicciolendo i tuoi piatti riuscirai a tagliare 100-200 KCal al giorno e perdere 5 chili all'anno. Anche in questo caso, ti alzerai comunque sazio e soddisfatto.  

 

9. Brucia 100 KCal 

Nella giornata del fatidico pranzo/cena, ma meglio anche giorni prima e dopo, perdi 100 Kcal senza sforzo. Sembrano inutili, ma – in realtà – sappi che 100 Kcal al giorno in meno sono ben 5 chili l’anno. E pensa che per farlo ti basta fare una delle seguenti attività:

 

• Camminare per un paio di chilometri, circa 20 minuti.

• Fare giardinaggio per circa 20 minuti.

• Fare jogging per 10 minuti.

Data

Giovedì 18 Dicembre

Categoria

Consigli

Abbuffate di Natale: 9 trucchetti per assimilare meno i pasti

Dal cronometrare il pranzo all’utilizzo di bicchieri più alti,  alcuni segreti che ti faranno assimilare di meno ma senza fartelo pesare.  

 

1. Non finire la tua prima portata prima di 20 minuti 

I pasti lenti aiutano a dimagrire perché danno al cervello il tempo di percepire la sensazione di sazietà generata dagli ormoni prodotti dall’ingestione del cibo. Quindi, chihacchiera, mastica lentamente e fai tutto quello che puoi per rallentare l’ingerimento del pasto. Oltre a migliorare la tua socialità, mangerai più lentamente e assimilerai un numero inferiore di calorie.  Un aiutino? Fai attenzione e dopo un paio di bocconi o anche tre, poggia la forchetta sulla tavola e sposta la tua attenzione su chi hai di fronte.

 

2. Dormi abbastanza e stressati poco.

Il giorno della grande abbuffata, cerca di rilassarti, prenderti del tempo per te o almeno non stressarti troppo. Cerca di dormire abbastanza la notte precedente.  Quando si dorme poco o si ci stressa molto, infatti, l’organismo produce una maggiore quantità di cortisolo, l’ormone dello stress, notoriamente associato ad una maggiore sensazione di appetito. Addirittura, secondo ricerche a riguardo, il passare dal dormire poche ore a dormirne il giuto, vale a dire circa 7, può portare a perdere fino 6 chili in un anno.

 

3. Inizia il tuo pasto con un brodo

Se hai la possibilità di farlo, inizia il tuo pasto con una minestra, un brodo o una zuppa di verdure. Il calore e l’alta quantità di acqua contenuta ti daranno una sensazione di sazietà ma con poche calorie. 

 

4. Preferisci le pietanze integrali 

Se sulla tavola c’è la possibilità di scegliere tra riso integrale e bianco, tra pane integrale o bianco, opta per quelli integrali. Non solo sono meno raffinati e quindi più sani, ma sostando di  più nell’intestino, favorendo il senso di sazietà. Inoltre, aiutano la regolarità  del tuo intestino e ti faranno anche bene se soffri di patologie cardiovascolari. 

 

5. Usa un bicchiere alto e stretto 

Quando non bevi acqua, usa un bicchiere alto e sottile invece di uno basso e largo. In questo modo ingannerai con la vista il tuo cervello e berrai circa il 25-30% in meno delle bevande alcoliche e non alcoliche con alto contenuto calorico. 

 

6. Alterna l’alcol con l’acqua 

Non bere un bicchiere di vino dietro l’altro, ma intervallali con un bel bicchiere d’acqua. L’alcol, lo saprai già bene, contiene molte calorie e ti spinge a ingorgitare patatine e snack super calorici. L’escamotage dell’acqua ti farà bere meno alcol senza fartelo assolutamente pesare. 

 

7. Bevi del Tè verde

Ormai è certo: bere 2/3 tazze di tè verde al giorno accelera il metabolismo. Merito di una sostanza fitochimicha chiamata catechina.

Inoltre il tè verde ha un provato effetto diuretico, di soppressore dell'appetito, antiossidante, combatte il colesterolo e previene alcune forme di tumore.

 

8. Usa Piatti più piccoli

Scegli un piatto inferiore di 5 cm di diametro. Le persone mangiano di più se usano piatti più grandi.

Hai fatto caso che quando fai un aperitivo sei portato a mangiare di più? Perché l'abbondanza e la varietà di cibo ci portano automaticamente a pensare già al pasto successivo e quindi a mangiare di più. Rimpicciolendo i tuoi piatti riuscirai a tagliare 100-200 KCal al giorno e perdere 5 chili all'anno. Anche in questo caso, ti alzerai comunque sazio e soddisfatto.  

 

9. Brucia 100 KCal 

Nella giornata del fatidico pranzo/cena, ma meglio anche giorni prima e dopo, perdi 100 Kcal senza sforzo. Sembrano inutili, ma – in realtà – sappi che 100 Kcal al giorno in meno sono ben 5 chili l’anno. E pensa che per farlo ti basta fare una delle seguenti attività:

 

• Camminare per un paio di chilometri, circa 20 minuti.

• Fare giardinaggio per circa 20 minuti.

• Fare jogging per 10 minuti.