Sport: meglio tardi che mai…in tutti i sensi

Data

Venerdì 11 Maggio

Categoria

Consigli

Sport: meglio tardi che mai…in tutti i sensi

Sapevate che anche l'ora in cui si sceglie di fare sport influenza sensibilmente i risultati ottenuti?

Secondo recenti studi condotti da specialisti in Scienze dell'Alimentazione e Medicina dello Sport l'orario migliore per praticare attività fisica, qualsiasi essa sia, sarebbe quello del tardo pomeriggio quando i tempi di reazione del nostro corpo presentano fisiologicamente un picco.

 

Come si è giunti a questa conclusione?

La temperatura corporea è nel tardo pomeriggio più alta e quindi in grado di aumentare la velocità di conduzione nervosa che aumenta di 2,4 m/sec., il che potrebbe spiegare i migliori tempi di reazione agli stimoli uditivi e in particolare la maggiore mobilità articolare registrata da alcuni soggetti sottoposti a test durante una corsa serale. La forza fisica e quella massimale raggiungono, quando ci sottoponiamo a sforzo fisico, il livello decisamente più alto tra le 16:00 e le 18:00 orario questo in cui anche la capacità la resistenza e la produzione di lattato raggiungono la massima efficienza.

 

E per gli over 60?

Un’overdose di sport fa male a tutti, e non solo agli over 60, mentre svolgere una regolare attività fisica per non più di 2 ore al giorno è un vero toccasana per tutti.

Andare a correre è dalla notte dei tempi considerato un potente antidoto allo stress ovviamente ciò a condizione che lo si pratichi con cautela. Tuttavia la corsa, come tutti gli altri sport d’altronde, non è adatta a tutti e non è ideale per ogni situazione: per risolvere il problema è opportuno far rientrare un po' di attività fisica nelle abitudini quotidiane senza perdere di vista, ovviamente, i preziosi consigli del medico il quale può indirizzare con cognizione di causa verso uno sport alternativo eventualmente più adatto alle proprie condizioni fisiche.

 

Ascoltate il vostro corpo e prendete le dovute precauzioni ma non dimenticate mai di fare attività fisica, sempre.

 

Data

Venerdì 11 Maggio

Categoria

Consigli

Sport: meglio tardi che mai…in tutti i sensi

Sapevate che anche l'ora in cui si sceglie di fare sport influenza sensibilmente i risultati ottenuti?

Secondo recenti studi condotti da specialisti in Scienze dell'Alimentazione e Medicina dello Sport l'orario migliore per praticare attività fisica, qualsiasi essa sia, sarebbe quello del tardo pomeriggio quando i tempi di reazione del nostro corpo presentano fisiologicamente un picco.

 

Come si è giunti a questa conclusione?

La temperatura corporea è nel tardo pomeriggio più alta e quindi in grado di aumentare la velocità di conduzione nervosa che aumenta di 2,4 m/sec., il che potrebbe spiegare i migliori tempi di reazione agli stimoli uditivi e in particolare la maggiore mobilità articolare registrata da alcuni soggetti sottoposti a test durante una corsa serale. La forza fisica e quella massimale raggiungono, quando ci sottoponiamo a sforzo fisico, il livello decisamente più alto tra le 16:00 e le 18:00 orario questo in cui anche la capacità la resistenza e la produzione di lattato raggiungono la massima efficienza.

 

E per gli over 60?

Un’overdose di sport fa male a tutti, e non solo agli over 60, mentre svolgere una regolare attività fisica per non più di 2 ore al giorno è un vero toccasana per tutti.

Andare a correre è dalla notte dei tempi considerato un potente antidoto allo stress ovviamente ciò a condizione che lo si pratichi con cautela. Tuttavia la corsa, come tutti gli altri sport d’altronde, non è adatta a tutti e non è ideale per ogni situazione: per risolvere il problema è opportuno far rientrare un po' di attività fisica nelle abitudini quotidiane senza perdere di vista, ovviamente, i preziosi consigli del medico il quale può indirizzare con cognizione di causa verso uno sport alternativo eventualmente più adatto alle proprie condizioni fisiche.

 

Ascoltate il vostro corpo e prendete le dovute precauzioni ma non dimenticate mai di fare attività fisica, sempre.