Una lunga storia d'...epilazione!

Data

Martedì 19 Aprile

Categoria

Depilazione

Una lunga storia d'...epilazione!

Nota già dai tempi più antichi, l’epilazione ha subito numerose trasformazioni nelle epoche storiche: da strumenti fortuiti come rocce affilate e conchiglie siamo passati –fortunatamente - alle più evolute tecniche odierne.

La pratica dell’eliminazione dei peli era diffusa già nella Preistoria quando, la voglia di rimuovere i peli dal proprio corpo, non era solamente una necessità estetica, bensì un’usanza legata ad una rigida cultura.

 

Nella società egizia le donne erano solite radersi attraverso un composto di resina in grado di eliminare i peli in tempi rapidi. Nell’antico Egitto la depilazione ricopriva un ruolo fondamentale: il corpo femminile, infatti, era considerato bello e puro solamente se completamente liscio.
Secondo una leggenda, fu proprio la regina Cleopatra ad inventare il primo miracoloso miscuglio depilatorio a base di arsenico.

In Grecia le donne con peli in evidenza erano addirittura considerate di basso rango e quindi emarginate dalla società e rifiutate dagli uomini, come del resto accadeva anche a Roma. Per ovviare al problema furono inventati strumenti simili a piccole pinze rudimentali.

Furono le prime donne arabe ad inventare una tecnica del tutto innovativa: il threading. Con l’utilizzo di un filo di cotone tenuto in tensione tra le dita, il pelo veniva legato e strappato velocemente.

La rimozione dei peli dalle gambe diviene pian piano una vera e propria norma culturale per le donne della società occidentale, soprattutto con l’avvento dell’età moderna quando il modo di vestire diventa più esplicito. La moda e i nuovi costumi permettono alle donne di scoprire le spalle, le ascelle e pian piano anche le gambe e così la depilazione diventa un’esigenza primaria.

Il 1901 è un anno rivoluzionario: viene creata la prima lama usa e getta. Ma è solo nel 1915 che nasce finalmente il primo rasoio Gillette studiato specificatamente per le donne.

Al giorno d’oggi c’è solo l’imbarazzo della scelta! Fortunatamente la contemporaneità offre molteplici soluzioni di epilazione molto meno invasive di quelle antiche.
Per chi ricorre al fai da te, sono numerose le proposte di lamette, epilatori elettrici, creme e cerette da usare in casa.

Ma, diciamolo, nulla risolve il problema dei peli come la depilazione permanente con luce pulsata.
Trattamento indolore, senza traumi per la pelle e, soprattutto, con risultati visibili di trattamento in trattamento.
La luce pulsata è, ad oggi, il sistema di depilazione permanente più efficace al mondo ed è talmente delicato da essere consigliato anche quando si soffre di follicolite e peli incarniti! Assolutamente da provare!

Data

Martedì 19 Aprile

Categoria

Depilazione

Una lunga storia d'...epilazione!

Nota già dai tempi più antichi, l’epilazione ha subito numerose trasformazioni nelle epoche storiche: da strumenti fortuiti come rocce affilate e conchiglie siamo passati –fortunatamente - alle più evolute tecniche odierne.

La pratica dell’eliminazione dei peli era diffusa già nella Preistoria quando, la voglia di rimuovere i peli dal proprio corpo, non era solamente una necessità estetica, bensì un’usanza legata ad una rigida cultura.

 

Nella società egizia le donne erano solite radersi attraverso un composto di resina in grado di eliminare i peli in tempi rapidi. Nell’antico Egitto la depilazione ricopriva un ruolo fondamentale: il corpo femminile, infatti, era considerato bello e puro solamente se completamente liscio.
Secondo una leggenda, fu proprio la regina Cleopatra ad inventare il primo miracoloso miscuglio depilatorio a base di arsenico.

In Grecia le donne con peli in evidenza erano addirittura considerate di basso rango e quindi emarginate dalla società e rifiutate dagli uomini, come del resto accadeva anche a Roma. Per ovviare al problema furono inventati strumenti simili a piccole pinze rudimentali.

Furono le prime donne arabe ad inventare una tecnica del tutto innovativa: il threading. Con l’utilizzo di un filo di cotone tenuto in tensione tra le dita, il pelo veniva legato e strappato velocemente.

La rimozione dei peli dalle gambe diviene pian piano una vera e propria norma culturale per le donne della società occidentale, soprattutto con l’avvento dell’età moderna quando il modo di vestire diventa più esplicito. La moda e i nuovi costumi permettono alle donne di scoprire le spalle, le ascelle e pian piano anche le gambe e così la depilazione diventa un’esigenza primaria.

Il 1901 è un anno rivoluzionario: viene creata la prima lama usa e getta. Ma è solo nel 1915 che nasce finalmente il primo rasoio Gillette studiato specificatamente per le donne.

Al giorno d’oggi c’è solo l’imbarazzo della scelta! Fortunatamente la contemporaneità offre molteplici soluzioni di epilazione molto meno invasive di quelle antiche.
Per chi ricorre al fai da te, sono numerose le proposte di lamette, epilatori elettrici, creme e cerette da usare in casa.

Ma, diciamolo, nulla risolve il problema dei peli come la depilazione permanente con luce pulsata.
Trattamento indolore, senza traumi per la pelle e, soprattutto, con risultati visibili di trattamento in trattamento.
La luce pulsata è, ad oggi, il sistema di depilazione permanente più efficace al mondo ed è talmente delicato da essere consigliato anche quando si soffre di follicolite e peli incarniti! Assolutamente da provare!